Età Anziana: Programmazione dell’Esercizio Fisico

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

I soggetti anziani, sono persone con un’età ≥ 65 anni. La maggior parte dei fattori di rischio di malattia cronica, aumentano con l’età e l’adozione di un’attività fisica regolare, è essenziale per tamponare i declini funzionali associati all’invecchiamento e migliorare la salute / disabilità in questa categoria di persone. Pertanto, è fondamentale che i medici capiscano l’unicità dei benefici associati alla prescrizione dell’esercizio fisico. Una prescrizione efficace di esercizio fisico, comprende un programma di attività progettato in modo sistematico e individualizzato, in termini di Frequenza, Intensità, Tempo, Tipo, Volume e Progressione (FITT-VP). Il decondizionamento, il basso tono muscolare e / o bassa capacità funzionale, contribuiscono ad una scarsa salute, quindi è importante che queste persone si impegnino in una combinazione di attività aerobica, di forza, flessibilità ed equilibrio.

Linee guida FITT:

Frequenza: ≥ 5 giorni alla settimana (giorni / settimana) per l’esercizio aerobico moderato (o ≥ 3 giorni / settimana per l’esercizio aerobico a intensità vigorosa), o da 3 a 5 giorni a settimana per una combinazione di esercizio moderato e vigoroso) integrato da esercizi di resistenza ≥ 2 giorni / settimana, insieme ad un esercizio di flessibilità ≥ 2 giorni / settimana.

Intensità: Su una scala da 0 a 10 nella percezione dello sforzo, occorre una percezione di 5-6 l’esercizio aerobico di intensità moderata, 7-8 per intensità vigorosa e 5-6 per esercizio di forza moderata.

Tempo: Minimo 30 minuti o 60 minuti al giorno, per l’esercizio aerobico di intensità moderata o almeno 20-30 minuti al giorno per l’esercizio aerobico a intensità vigorosa.

Tipo: Meglio attività aerobiche che non impongono uno stress funzionale eccessivo. L’allenamento di forza può essere integrato come adiuvante nell’attività aerobica e dovrebbe essere composto da 8-10 esercizi per i principali gruppi muscolari. L’allenamento della flessibilità, dovrebbe essere di ≥ 2 giorni a settimana. Anche l’allenamento dell’equilibrio (neuromotorio) è consigliato con 2 a 3 giorni / settimana, soprattutto in soggetti ad alto rischio di caduta.

Volume: Si dovrebbero totalizzare circa 150 minuti di esercizio a intensità moderata o 75 minuti a settimana di intensità vigorosa.

Progressione: i componenti FITT possono essere aumentati in base alle capacità del soggetto, per raggiungere il volume raccomandato di 300 minuti di esercizio aerobico di intensità moderata o di 100 minuti a intensità vigorosa.

CONSIDERAZIONI NELLA PRESCRIZIONE DELL’ESERCIZIO FISICO

Le malattie croniche, sono le principali cause di morte tra gli adulti più anziani. L’esercizio fisico ha dimostrato di essere una terapia efficace, per la maggior parte delle patologie croniche. Occorre però un’ulteriore considerazione per gli anziani che assumono farmaci concomitanti che possono influenzare l’attività fisica e modificare la tolleranza all’esercizio. Prove recenti hanno visto che alcuni farmaci, in collaborazione con esercizio fisico, possono fornire maggiori miglioramenti di salute. Quasi la totalità degli anziani ha almeno una barriera nella pratica dell’esercizio fisico, tra cui bassa auto-efficacia, paura di cadere, mancanza di sostegno sociale e isolamento. A causa dell’aumento dei tassi di isolamento sociale e depressione, l’esercizio di gruppo, ha dimostrato maggiore efficacia, rispetto ai programmi individuali di allenamento a casa.

Linee guida sulla prescrizione dell’esercizio fisico in età anziana:

Data la nota efficacia dell’esercizio fisico, per migliorare la salute delle persone e per curare le malattie croniche, è imperativo per i medici, capire la natura multiforme dell’esercizio fisico, così che possa essere utilizzato e progettato per massimizzare la salute della popolazione.

BIBLIOGRAFIA

Amanda L. Zaleski, M.S. et al. “Coming Of Age: Considerations In The Prescription Of Exercise For Older Adults” MDCVJ | XII (2) 2016.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Dott. Fabio Perna

Chinesiologo Clinico (Specialista in Esercizio Fisico Adattato). Aree di interesse: Osteoporosi - Cardiopatie - Recupero Motorio Post-riabilitativo - Rieducazione Posturale - Malattie Metaboliche (Diabete Mellito, Sindrome Metabolica, Obesità) Consulenza: dott.fabioperna@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *